FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
Franco Maria Ricci Editore
I Segni dell'Uomo

Le bambine di Carroll

Foto e lettere di L.Carroll a Mary,Alice, Irene, Agnese

Lewis Carroll (lettere). A cura di Guido Almansi. Testi: Giorgio Almansi, Charles Lutwidge Dogson (Lewis Carroll)
1974 / 184 PAGINE. Lingua: Quattro edizioni: italiano, inglese, francese, tedesco
Il volume presenta la serie di lettere scritte da Lewis Carroll. La passione dell’autore per le bambine è un lato controverso della sua personalità, ma sembra trovare un’affinità unica con i bambini, che si traduce in momenti di elevata scrittura.
Guido Almansi cura una raccolta di Lettere che Lewis Carrol indirizzava a bambine amiche, rilevandone la valenza letteraria proprio nella forma epistolare, che “travalica il burrone che separa ciò che siamo da ciò che siamo stati”. Si tratta di una corrispondenza intrattenuta con il passato universale dell’infanzia, popolato da una logica diversa del mondo, e dove il gioco linguistico si rinnova e si approfondisce. Sondare questo terreno, al di là delle perversioni della psiche, comporta il prendere contatto con la “materia viva” della letteratura, là dove si originano i simboli e i significati delle parole.