evento under the bamboo tree 2020 al labirinto della masone

UNDER THE BAMBOO TREE
Dal 3 al 25 ottobre 2020

Un mese di incontri, convegni, installazioni e laboratori interamente dedicato al bambù


Torna al Labirinto della Masone Under the Bamboo Tree, la manifestazione interamente dedicata al bambù, pianta dalla mille virtù e materia prima del dedalo verde di Fontanellato. Giunta quest’anno alla sua quinta edizione, cambierà formato per controllare al meglio l’affluenza e garantire il rispetto delle normative anti-Covid19, estendendosi per tutto il mese di ottobre.

Organizzata in collaborazione con importanti partner e istituzioni nazionali e internazionali, tra cui INBAR (International Bamboo and Rattan Organisation), ICBR (International Center for Bamboo and Rattan) e con la curatela scientifica dell’architetto Mauricio Cardenas Laverde, la manifestazione mira a rendere il Labirinto della Masone un centro internazionale sempre più rilevante per la diffusione delle conoscenze e delle tecniche d’impiego del bambù, una pianta straordinaria, cruciale anche nell’ambito della sostenibilità.

In questa edizione ogni finesettimana proporrà un focus su un tema in relazione al bambù: arte, architettura e design, alimentazione e ambiente. Durante i due giorni nella suggestiva corte centrale del Labirinto, ulteriormente arricchita dall’installazione BambooFlower, una struttura in bambù italiano, progettata da Mauricio Cardenas Laverde e realizzata da MADEINBAMBOO-Bambuseto e Floorbamboo, si intrecceranno conferenze in presenza e da remoto, laboratori ed esposizioni di prodotti specifici.

La manifestazione si aprirà sabato 3 e domenica 4 ottobre con un weekend interamente dedicato all’arte, con la lectio magistralis e il seminario curati dal pittore naturalista Stefano Faravelli, il workshop per la realizzazione della carta di bambù del Labirinto tenuto all’artista Stefano Devoti, la mostra Xilografie al Labirinto. L’Associazione Liberi Incisori stampa su carta di bambù del Labirinto a cura di Marzio Dall’Acqua e la premiazione del concorso BambooRush – Disegnare il Bambù 2020, prima edizione del concorso internazionale di pittura naturalistica.

Si proseguirà poi il 10 e 11 ottobre, con un focus su architettura, ingegneria e design in relazione al bambù. Il sabato si alterneranno studiosi internazionali con interventi, in alcuni casi da remoto, incentrati sul tema della costruzione con il bambù. Dalle ricerche di Marco Imperadori (Politecnico di Milano), al contributo di Liu Kewei, coordinatrice del Global Bamboo Construction Programme presso INBAR, ai nuovi studi ingegneristici di Luisa Molari (Università di Bologna) e Jose J. Garcia (Universidad del Valle, Colombia) fino all’esperienza

di Simon Velez, architetto colombiano, pioniere di fama internazionale dell’architettura contemporanea in bambù.
La domenica sarà invece proiettato, dopo l’introduzione del regista Johan Granberg, il documentario Bamboo: The Tradition of the Future, mostra le opportunità che si possono ottenere usando questa pianta nella progettazione sia di interni che di esterni, fino all’uso strutturale del materiale. La giornata si concluderà con la premiazione del concorso BambooRush – Design 2020, per la progettazione e realizzazione di oggetti di design in bambù.

Il finesettimana del 17 e 18 ottobre sarà dedicato al bambù nell’alimentazione, un ambito ancora poco conosciuto in Italia. Alberto Moro e Kazuko Hase, dell’associazione culturale Giappone in Italia porteranno i partecipanti alla scoperta della tradizionale cerimonia del te, mentre lo chef stellato Massimo Spigaroli e lo chef del ristorante “Al Bambù” del Labirinto Rocco Stabellini sveleranno alcuni dei loro segreti in cucina durante lo show di bamboocoking. Inoltre, grazie all’esposizione di prodotti a cura di Agrialma, i visitatori potranno conoscere le varie specie di bambù impiegate dall’azienda e i relativi

prodotti che ne derivano: tisane, farine, germogli alimentari…La manifestazione si concluderà il 24 e 25 ottobre, con interventi che toccheranno il tema cruciale dell’ambiente.

Grazie alla sua capacità di purificare l’aria, trasformando durante il processo di crescita grandi quantità di anidride carbonica in ossigeno, il bambù, complice anche la sua versatilità e i suoi molteplici utilizzi, è un materiale di grande importanza per lo sviluppo sostenibile e un alleato importante per raggiungere gli obiettivi fissati dall’agenda 2030 delle Nazioni Unite in termini di sostenibilità.

I contributi di Li Zhiyong, (Chief expert di ICBR, vicepresidente di CBIA China), Alessio Malcevschi (Università di Parma), Anna Zanetti, (architetto), Luis Fallas Calderon (direttore esecutivo di Fundebambu, Costa Rica) e Maurizio Corrado, (architetto e scrittore) approfondiranno il tema nei suoi numerosi aspetti.

Un mese pieno di opportunità per scoprire una pianta straordinaria, in un luogo unico al mondo, alla presenza di un pubblico vivace e curioso.

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO

INFORMAZIONI


Per ogni iniziativa del programma è obbligatoria la prenotazione, da effettuare via mail all’indirizzo prenotazioni@francomariaricci.com
Tutte le attività sono incluse nel costo del biglietto giornaliero del Labirinto

Curatore scientifico
Mauricio Cardenas Laverde

Coordinamento e organizzazione
Angela Zaffignani
Lorenza Bisbano

BAMBOO RUSH DESIGN 2020


Terza edizione del Concorso Internazionale per la progettazione e realizzazione di un oggetto innovativo di design con il bambù

Il Labirinto della Masone, con il patrocinio di ADI (Associazione per il Disegno Industriale) e AIB (Associazione Italiana Bambù), in occasione delle giornate dedicate al bambù Under the bamboo tree (5 e 6 ottobre scorsi) ha indetto la terza edizione del concorso internazionale di design, che prevede la progettazione e la realizzazione di un oggetto in bambù.

Con questo concorso il Labirinto della Masone, che ha nel bambù uno dei principali motivi di originalità (il Labirinto, il più grande al mondo, è interamente costituito da una ventina di specie diverse di bambù) punta l’attenzione sulle caratteristiche intrinseche di questa straordinaria pianta, elegante e dalle mille virtù, che solo recentemente in Italia ha suscitato grande interesse.
Il concorso mira inoltra a mettere in evidenza il valore del bambù nel raggiungimento degli obiettivi politici internazionali, tra cui gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG) e gli impegni previsti dall’accordo di Parigi sui cambiamenti

di Parigi sui cambiamenti climatici promuovendo l’uso del bambù per la progettazione di oggetti ad uso quotidiano.
Il concorso vuole essere quindi uno stimolo all’utilizzo del bambù, privilegiando un prodotto di design ad uso domestico o destinato a spazi pubblici, o ancora strutture come coperture o gallerie.  Il progetto deve valorizzare le proprietà tecniche ed estetiche e le potenzialità espressive del bambù, che potrà essere integrato con altri materiali. Particolare attenzione sarà posta ad eventuali innovazioni tecnologiche,

anche relative al possibile ciclo produttivo dell’oggetto e alla strategia per minimizzare l’impatto sull’ambiente.
È un concorso internazionale, che mediante la divisione in due categorie, junior e senior, dà la possibilità di partecipare sia a studenti singoli o in gruppo, regolarmente iscritti a scuole superiori di grafica, arredamento, design, facoltà di architettura o design, dottorati, master e corsi equipollenti, sia a designers, architetti, singoli o in gruppo, nonché lavoratori dipendenti diplomati o laureati operanti nel settore del design e della progettazione, artisti, creativi.

PER PARTECIPARE

Chi desidera partecipare ha tempo per iscriversi fino al 20 maggio 2020.

I vincitori del Premio saranno annunciati sul sito web, entro il mese di ottobre 2020.
La premiazione avrà luogo presso il Labirinto della Masone durante la quarta edizione della manifestazione “Under the Bamboo Tree” che si terrà nei giorni 10 e 11 ottobre 2020.

Contatti per informazioni e iscrizioni
bamboorush@francomariaricci.com
+39 0521 827081

CRITERI

L’oggetto da progettare deve esaltare le caratteristiche intrinseche del bambù. Oggetti per uso domestico, per uffici, edifici commerciali, scuole, ospedali ed altri spazi di pubblico utilizzo come:
• Arredi e complementi d’arredo
• Oggetti per la cucina e la tavola
• Rivestimenti per pareti, pavimenti, interpareti, porte
• Elementi funzionali come radiatori, lampade, sistemi di illuminazione, interruttori
• Elementi tecnici come maniglie, corrimano, rubinetti, targhe
• Strutture come coperture, gallerie

È possibile prevedere l’abbinamento di più materiali per l’esecuzione dell’oggetto anche se le parti in bambù devono avere un ruolo prioritario nella sua realizzazione. Il progetto deve valorizzare le proprietà tecniche ed estetiche e le potenzialità espressive del bambù e deve poter essere prodotto in serie. Nel criterio di valutazione si terrà conto di eventuali innovazioni tecnologiche, anche relative al possibile ciclo produttivo dell’oggetto e della strategia per minimizzare l’impatto sull’ambiente.  Il progetto non dovrà avere un sapore etnico.

 

CONDIZIONI PER LA PARTECIPAZIONE

Il concorso è suddiviso in due sezioni:
–  Junior destinato a studenti regolarmente iscritti a scuole superiori di grafica, arredamento, design, facoltà di architettura o design, dottorati, master e corsi equipollenti.
–  Senior destinato a designers, architetti, singoli o in gruppo, nonché lavoratori dipendenti diplomati o laureati operanti nel settore del design e della progettazione, artisti, creativi.
Per entrambe le categorie è possibile partecipare sia singolarmente che in gruppi.

Per partecipare al concorso è previsto il pagamento di una quota di partecipazione:
30 euro per gli iscritti alla categoria junior.
60 euro per gli iscritti alla categoria senior.
La quota di partecipazione è intesa per ogni singolo progetto ed è da versare entro il 20 maggio 2020 sul conto della Fondazione Franco Maria Ricci.

Il partecipante dovrà inoltre inviare all’indirizzo e-mail bamboorush@francomariaricci.com:

• Ricevuta del bonifico
• Carta d’identità o documento

di riconoscimento valido
• CV
• Modulo di iscrizione al concorso e trattamento dati personali (allegato1) compilato e firmato in tutte le sue parti.
• Documento che attesti la regolare iscrizione presso l’istituto scolastico (solo per la categoria junior)

Qualora il progetto sia stato sviluppato da un gruppo, il capogruppo si prenderà carico di inviare attraverso un’unica e-mail i moduli di partecipazione e gli altri documenti necessari all’iscrizione di tutti i partecipanti.

INVIO PROGETTI


Tutti i partecipanti regolarmente iscritti riceveranno via e-mail le istruzioni per inviare in via telematica la documentazione, che dovranno essere consegnati tassativamente entro il 31 agosto 2020.
Il materiale da consegnare è il seguente:
Una tavola in formato A1 verticale che rappresenti la sintesi del progetto, ad alta risoluzione e in formato PDF o JPG.
Una relazione di progetto in formato PDF nella quale siano specificate le motivazioni tecniche dell’utilizzo del materiale bambù ed eventuali approfondimenti progettuali di supporto alla tavola di sintesi.

Prototipo

È gradito, ma non obbligatorio, l’invio di un prototipo del progetto. Nel caso in cui il partecipante voglia inviare il prototipo da mostrare alla giuria, esso potrà essere spedito all’indirizzo postale del Labirinto della Masone, previa precedente comunicazione via e-mail.

L’indirizzo postale è il seguente:
Concorso BambooRush Design – PROTOTIPO
Fondazione Franco Maria Ricci c/o Labirinto della Masone
Strada Masone 121
43012 Fontanellato, Parma
Il prototipo dovrà arrivare a destinazione tassativamente entro il 31 agosto 2020.

COMPOSIZIONE DELLA GIURIA

Laura Casalis Ricci; Lorenzo Bar, presidente AIB (Associazione Italiana Bamboo); Renato Bruni, direttore Scientifico dell’Orto Botanico di Parma; Mauricio Cardenas, architetto, curatore scientifico di UTBT 2020; Valentina Downey, presidente ADI (Associazione per il disegno Industriale) delegazione Emilia-Romagna; Stefano Faravelli, pittore naturalista; Marta Santacatterina, giornalista esperta di design.

VALUTAZIONE

La valutazione sarà a discrezione della giuria, che

valuterà i progetti in forma anonima in base a criteri che terranno conto di:
– coerenza rispetto al tema ed impressione generale;
– efficacia comunicativa ed originalità;
– innovazione tecnologica;
– utilizzo di strategie per minimizzare l’impatto ambientale.

PREMIO


II vincitori del Premio saranno contattati via e-mail dall’organizzazione ed annunciati sul sito web, entro il mese di ottobre 2020.

I premi sono:
• Sezione junior: euro 1.000 (al lordo degli adempimenti di legge)

• Sezione senior: euro 2.500 (al lordo degli adempimenti di legge)

La consegna del premio (assegno) avrà luogo presso il Labirinto della Masone durante la quinta edizione della manifestazione “Under the Bamboo Tree” che si terrà nei giorni 10 e 11 ottobre 2020.

MOSTRA


Le opere selezionate verranno esposte in una mostra temporanea dedicata al Premio, che si terrà presso il Labirinto della Masone e verrà inaugurata in occasione della manifestazione culturale “Under the Bamboo Tree”.

Le spese di stampa delle tavole in formato A1, allestimento, disallestimento, guardiania, assicurazione sono a carico dell’Organizzazione

CONSENSO

Gli autori dei progetti sono gli unici responsabili di eventuali violazioni di diritti di proprietà intellettuale altrui. Nel caso di evidenti violazioni IIR procederà alla immediata esclusione del progetto dal concorso. Ogni partecipante al concorso concede in maniera gratuita all’Associazione Premio i diritti di riproduzione

delle opere e dei concepts concorrenti, al solo fine dell’eventuale pubblicazione sul sito web del Premio e delle altre forme di comunicazione, promozione e attività dell’Associazione stessa.

Coloro che non desiderano comparire con le loro opere sul sito web del Premio dovranno dichiararlo al momento dell’iscrizione.

BAMBOO RUSH – DISEGNARE IL BAMBÙ


Prima edizione del concorso internazionale di pittura naturalistica

Il Labirinto della Masone, con il patrocinio di AIPAN (Associazione Italiana per l’Arte Naturalistica), in occasione delle giornate dedicate al bambù “Under the bamboo tree” (4 e 5 ottobre scorsi) ha indetto la prima edizione del concorso internazionale di pittura naturalistica Disegnare il bambù, che prevede la realizzazione di opere pittoriche a tecnica libera che abbiano come soggetto le specie di bambù 

presenti al Labirinto della Masone.

Con questo concorso il Labirinto della Masone, che ha nel bambù uno dei principali motivi di originalità (il Labirinto, il più grande al mondo, è interamente costituito da sedici specie diverse di bambù) punta l’attenzione sulle caratteristiche di questa straordinaria pianta, elegante e dalle mille virtù, che solo recentemente in Italia ha suscitato grande interesse.

Il concorso vuole essere quindi uno stimolo alla valorizzazione artistica delle specie presenti al Labirinto e delle loro caratteristiche e peculiarità.

È un concorso internazionale che dà la possibilità di partecipare ad illustratori e pittori professionisti e non, maggiori di 18 anni di età. Il tema può essere liberamente interpretato purché l’aspetto botanico sia predominante.

Una volta completata l’iscrizione, i partecipanti avranno l’opportunità di recarsi gratuitamente al Labirinto della Masone per dipingere dal vivo durante i regolari orari di apertura.

Chi desidera partecipare ha tempo per iscriversi fino al 30 giugno 2020 e può scaricare qui il regolamento completo e la scheda di partecipazione. La valutazione degli elaborati terrà conto della coerenza rispetto al tema, efficacia comunicativa,

originalità e dell’impressione generale. Il vincitore del Premio e i menzionati saranno annunciati sul sito web, entro il mese di ottobre 2020.

Il vincitore riceverà un premio in denaro. Le opere del vincitore e dei menzionati verranno esposte in una mostra temporanea dedicata al Premio, che si terrà presso il Labirinto della Masone dal 3 al 25 ottobre e verrà inaugurata in occasione della manifestazione culturale “Under the Bamboo Tree”.

È prevista anche la realizzazione di un catalogo con le opere in mostra, che sarà dato in omaggio agli artisti finalisti e che sarà in vendita per il pubblico.

La premiazione avrà luogo presso il Labirinto della Masone domenica 4 ottobre durante il primo finesettimana della manifestazione Under the Bamboo Tree.

COMPOSIZIONE DELLA GIURIA

Laura Casalis Ricci; Lorenzo Bar, presidente AIB (Associazione Italiana Bamboo); Renato Bruni, direttore Scientifico dell’Orto Botanico di Parma; Mauricio Cardenas, architetto, curatore scientifico di UTBT 2020; Valentina Downey, presidente ADI (Associazione per il disegno Industriale) delegazione Emilia-Romagna; Stefano Faravelli, pittore naturalista; Marta Santacatterina, giornalista esperta di design.

CONTATTI


Angela Zaffignani
bamboorush@francomariaricci.com
+39 0521 827081

DOWNLOAD


Regolamento completo del concorso

Modulo di partecipazione e Informativa

Con il patrocinio di:

marchio registrato mod